Seleziona una pagina

 

In questo articolo voglio spiegarti il perché qualunque cosa tu venda con la tua azienda devi usare i social network e devi farlo ora, perché i tuoi competitor lo stanno facendo da un pezzo, investendo anche molto denaro.perche-devi-usare-i-social

Sei pronto? Si parte!

Credere che l’uso dei social network riguardi solo i personaggi famosi come cantanti, calciatori o chef stellati è semplicemente ridicolo. Forse, al contrario, quelli citati potrebbero tranquillamente farne a meno, vista la loro notorietà, ma la loro presenza sui social e la costanza con cui interloquiscono con i loro fan dovrebbe farti comprendere l’importanza di esserci. Ti spiego il perché. 

I Social Network nel mondo e in Italia

Parlare di social network significa parlare principalmente di Facebook. Facebook è senza ombra di dubbio il Re dei social. Gli esperti di cinquanta testate internazionali hanno stilato la classifica delle dieci più importati e rivoluzionarie scoperte degli ultimi 15 anni. Indovin cosa c’è al primo posto?

Sì, lui: Facebook.

Attualmente, ma il dato è in continua evoluzione, vanta 1,8 miliardi di utenti attivi ogni mese. Più di 1 miliardo di persone accede a Facebook quotidianamente.
In italia circa 28 milioni di persone sono su Facebook e di questi 23 milioni lo usano ogni giorno di cui 21 da mobile. 

numeri-di-facebookSolo questi numeri dovrebbero essere sufficienti a farti capire che non essere sui social significa sostanzialmente non esistere, o quasi.
Una strategia social comprende l’utilizzo di diverse piattaforme, per questo non devi tralasciare gli altri social perché se è vero che Facebook non ha rivali, anche gli altri hanno numeri importanti.

social media nel mondo

Oltre a questa ragione i motivi per i quali la tua azienda deve avere una pagina Facebook sono diversi. Attraverso una pagina Facebook potrai:

  • Accrescere le tue possibilità di business
  • Migliorare il posizionamento del tuo Brand
  • Costruire relazioni con i tuoi clienti
  • Influenzare l’acquisto dei tuoi prodotti
  • Accrescere la visibilità della tua azienda
  • Rivolgerti ad un target preciso
  • Ricevere feedback e migliorare la tua comunicazione
  • Ricevere feedback e ottimizzare i tuoi prodotti

Per spiegarti nel dettaglio uno ad uno i punti di cui sopra, voglio raccontarti una storia.

Rossella ha un negozio di abbigliamento femminile (il discorso è identico anche se la tua società vende gioielli, accessori per animali, giocattoli e anche se sei nel terziario e vendi servizi immateriali).

Una sera, mentre è a casa sul divano, scorre la home di Facebook e le appare la pagina di Liu Jo, noto brand di abbigliamento, scarpe e borse da donna. Rossella entra nella pagina e vede che ci sono quasi un milione di “fan”. Scrolla un pochino e si rende conto che ogni post della pagina è condiviso da centinaia e talvolta migliaia di utenti, con migliaia e migliaia di “Mi piace”.

Lyu Jo

 

In un attimo Rossella ha la percezione di quello che già subodorava: essere sui social è fondamentale. Per prima cosa quindi decide di creare una pagina Facebook per il suo negozio: “Rossella Boutique”
Creare la pagina Facebook aziendale è un processo di una semplicità disarmante oltre che totalmente gratuito. Se proprio non sai come fare, te lo spiega Facebook a questo link.

Ora che ha la sua pagina aziendale, Rossella decide di aprire anche un account su InstagramAnche questa è un’operazione molto semplice, è tutto spiegato qui, su Facebook.
[Sì, su Facebook, perché anche Instagram è di Zuckerberg 🙂 ]

instagram

Rossella Boutique è pronta a macinare risultati!

Ma lascia che ti sveli un segreto.

Facebook è un canale a pagamento. Sì, hai letto benissimo: Facebook è un canale a pagamento. Ma come, Alessandro? Mi hai detto di creare una pagina Facebook perché tra le altre cose è gratuita e ora mi stai dicendo che si paga?

Proprio così.

Essere presenti sui social è gratuito. Essere visti, no. Zuckerberg e il suo team lavorano 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 per cambiare in continuazione gli algoritmi in modo che ad essere visualizzate per primi nel feed siano soprattutto le aziende che sganciano soldini.

Ti spiegherò come fare e perché è fondamentale farlo, ma ora voglio che ti concentri su quello che è possibile ottenere da Facebook, senza spendere un centesimo in advertising, e credimi, non è poco.

Torniamo a Rossella. Ha creato la sua pagina, ricordi? Ecco che nel suo negozio entrano due ragazze: Federica e Roberta. Federica e Roberta sono alla ricerca di un regalo per il compleanno di Marina, una loro cara amica. 

abitoDopo aver ribaltato mezzo negozio, hanno finalmente deciso di acquistare un abitino di René Lezard. Il vestito è in vetrina a quasi 400 € ma Rossella sa di avere un margine.

Potrebbe semplicemente offrire uno sconto alle due ragazze per renderle più felici della scelta e quindi fidelizzarle come clienti, ma decide di sfruttare lo sconto per ottenere qualcosa in più.

Con un po’ di malizia dice loro che se si registrano seduta stante sulla sua pagina Facebook otterranno il 5/10/15% di sconto (la percentuale la decide Rossella, in base al tipo di prodotto e al margine che sa di ricavare e ad altre considerazioni).

Le due ragazze compiono l’operazione in pochi secondi ed ecco che la pagina del Rossella sarà visibile a tutte le loro amicizie (potenzialmente 10.000 persone: i 5000 amici di Federica + i 5000 amici di Roberta).

Et voilà: potenzialmente* diecimila persone sono a conoscenza della pagina “Rossella Boutique” ed è probabile che qualcuna delle amiche di Federica e Roberta passi in negozio.

Quanto ha speso Rossella in volantinaggio o annunci radio-televisivi per raggiungere un pubblico così vasto? Zero.

È probabile che qualcuno faccia clic sulla sua pagina di Rossella, e troverà gli album di tutti i suoi prodotti, catalogati per bene: intimo, abiti da sera, giacche, scarpe etc. 

Rossella saluta e ringrazia le due ragazze e chiede loro la gentilezza di “taggare” la sua pagina in una foto della loro amica Marina che indossa il vestito nuovo.

Passa qualche minuto ed arriva Claudia, un’amica di Roberta. Stava navigando su Facebook quando ha letto “Roberta si è registrata presso Rossella Boutique“. Era a pochi passi ed ha deciso di raggiungerla, anche perché è in cerca di una Borsa, ma è arrivata poco dopo l’uscita di Federica e Roberta.

Claudia è una ragazza molto appariscente che veste con molto gusto e con un portamento niente male. Dopo aver messo a soqquadro il negozio di Rossella, ha scelto una Borsa Versace Jeans dal costo di 139 € che diventeranno 130 se lei si registrerà sulla pagina Facebook di Rossella e addirittura 120 se accetterà anche di farsi una foto con la sua nuova borsa e metterla su Instagram “taggando” il profilo che Rossella ha appositamente creato e sistemato. borsa

Così facendo, utilizzando alcuni hastagh ben studiati, Rossella potrà rilanciare la foto di Claudia dal suo account ottenendo una bella pubblicità gratuita e aumentando di molto le probabilità che qualche instagramer arrivi sul suo profilo.

Che dici? Ti convince questa storia? 🙂

Ora rivediamo i punti che ti ho accennato prima relativamente al perché devi essere sui social:

Essere sui social per accrescere le tue possibilità di business

Mi pare non ci siano dubbi, no? Senza i social una vendita è una vendita, mentre con un semplice tag una vendita diventa un’occasione per promuoversi ad un pubblico molto, molto vasto.

Migliorare il posizionamento del tuo Brand

Quando un utente mette “Mi piace” alla tua pagina inizia a ricevere ogni tuo aggiornamento sulla sua Home, restando così in contatto con la tua azienda.

Se ci pensi è straordinario. Un cliente –  o potenziale cliente – non è fisicamente nel tuo negozio, ma sa cosa succede al suo interno: se sono arrivati o capi della nuova collezione, se ci sono promozioni in corso, etc. Tutto questo non fa che migliorare il posizionamento del tuo Brand!

Costruire relazioni con i tuoi clienti

Dalla tua pagina aziendale puoi lanciare Call to Action e interagire con i tuoi “fan” e attraverso lo scambio di opinioni ricevere informazioni importantissime per migliorare le tue azioni di marketing. I grandi Brand lo fanno.Lyu Jo CTA

Influenzare l’acquisto dei tuoi prodotti

Una pagina aziendale curata, con delle foto molto ben fatte e un dialogo quotidiano con i “fan” può spingere i clienti a visitare il nostro negozio fisico e perché no, acquistare qualcosa!

Accrescere la visibilità della tua azienda

Con l’esempio di Rossella ti ha già detto tutto in merito. Inoltre considera che la crescita dei social è esponenziale. Pensa solo questo: ci sono 28 milioni di utenti Facebook in Italia, significa che altri 30 milioni non ci sono, ma arriveranno. Certo non tutti, ma moltissimi sì 😉

Rivolgerti ad un target preciso

Attraverso lo strumento Insights messo a disposizione d Facebook, puoi ottenere dati quantitativi e qualitativi degli gli utenti che frequentano la tua pagina. Questo ti permetterà di lanciare campagne mirate con tassi di conversione molto maggiori.

Ricevere feedback e migliorare la tua comunicazione

Analizzando le reazioni dei fan sarà facile capire quali contenuti attirano maggiormente l’attenzione e quali sono da evitare: Vuoi un esempio grandioso?

La Algida, nota marca di gelati ha smesso di produrre il Winner Taco. Moltissimi utenti non hanno gradito questa scelta e sono nati diversi gruppi di protesta su Facebook: “Ridateci il Winner Taco”

ridatei tacoAlgida non si è fatta scappare l’occasione ed ha accolto la “protesta”. Qualche settimana dopo, infatti, ha sorpreso i suoi fan con un annuncio straordinario:

taco tornaCome vedi c’è un dialogo tra l’azienda ed i suoi clienti. “Avete fatto così tanto rumore da risvegliare un orso polare dal suo letargo“, dice l’annuncio con l’hashtag #Winnertaco
Devo aggiungere altro? 🙂

Ricevere feedback e ottimizzare la scelta dei prodotti da vendere

Pubblicando le foto dei prodotti in vendita presso la tua azienda avrai la possibilità di valutare le risposte di una bella fetta di mercato e scegliere al meglio quali prodotti proporre e quali no.

Conclusioni

Credo di averti dimostrato senza ombra di dubbio che se non hai una presenza social stai perdendo grosse occasioni di business.

Voglio concludere con due parole sulle ultime novità riguardanti Facebook ed Instagram.

fb-market-place

Entrambi i social stanno cercando di implementare la loro piattaforma per trasformarla in un e-commerce. Che vuol dire? Che stanno cercando di rendere possibile la vendita di prodotti direttamente da Facebook e Instagram. Non so se ci riusciranno. Finora hanno fallito tutti.

Facebook ha lanciato Market Place che presto arriverà in italia. Su Wired c’è un articolo che ne illustra il funzionamento.
Instagram, invece, sta testando una nuova funzione che permetterà di acquistare prodotti direttamente dall’app, come spiega il Corriere, qui.

In definitiva, qualunque cosa tu venda con la tua azienda devi usare i social network e creare una presenza costante del tuo Brand con il Corporate Storytelling.
Ne ho già parlato in questo articolo, ma ci sto scrivendo un post specifico e dettagliato 🙂

Sei arrivato fin qui? Fantastico! 🙂 Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi: scrivilo qui sotto nei commenti!

E se hai bisogno di qualsiasi consulenza, usa la mia pagina di Contatto 🙂

Ci leggiamo presto!

Alessandro

Commenta

Commenti

Pin It on Pinterest